FANDOM


« Oh, salve! Benvenuti in un progetto che spero di non cestinare dopo soli due episodi come faccio di solito! »
(Introduzione allo show)

The Late Show con Karim Musa è un video di Yotobi, puntata zero dell'omonima serie di video, caricata su YouTube il 17 marzo 2016.

Storia Modifica

Il video è l'episodio pilota della rubrica The Late Show con Karim Musa, e inaugura pertanto quella che sarà la nuova serie principale del canale, che darà avvio ad un nuovo percorso per Yotobi. Dopo il periodo intermedio passato dopo la fine della rubrica Mostarda, che aveva visto l'alternarsi di video "sparsi" e generici e l'introduzione della nuova rubrica estiva Pausa, Yotobi decide di tornare dopo un anno con questa nuova rubrica, che doveva avere l'impostazione dei tipici late show americani, una forma di talk-show in cui trovano largo spazio, oltre alle interviste, monologhi e sketch comici. Ogni video sarà pertanto impostato come un monologo comico che, a differenza di Mostarda, può contenere uno o più sketch e trattare più di un argomento.

La nuova serie è stata anticipata da un teaser caricato sul canale il 29 febbraio.

Descrizione[1] Modifica

« È tutto molto più semplice se non hai il talento per farlo »
Yotobi LateShow 1

Questo episodio di transizione introduce il nuovo format, descrivendo innanzitutto i motivi che hanno spinto Yotobi a buttarsi in questa nuova esperienza e riflettendo su cosa vuol dire per lui essere uno youtuber con quasi 10 anni di attività. Il video prosegue con uno sketch in cui Yotobi parodiando i programmi TV sulla cucina, spiega quali sono le influenze per il suo late show come se fossero gli ingredienti di una ricetta: una "manciata" di John Oliver, un "pizzico" di Jimmy Kimmel, qualche "grammo" di Stephen Colbert, un "panetto" di Daniele Luttazzi e infine una "spolveratina" di David Letterman, il tutto precisando che il suo show è però a costo zero, ed è dunque necessariamente molto più mediocre.

Dopo la sigla, Yotobi prosegue affrontando il tema della Festa della Donna, ricordando ai suoi spettatori la vera natura di tale ricorrenza e passando ad analizzare i vari "tipi" di atteggiamenti che hanno le persone nei confronti di qualunque festività: quello che accetta e festeggia qualsiasi festa, l'alternativo che snobba le festività perché da lui considerate materialistiche ecc. Il discorso sulla Festa della Donna si collega anche alla platonica vicenda d'amore non corrisposto tra Yotobi e Estathé Italia su Twitter.

Testo[2] Modifica

In cucina con Karim

Oh, salve! Benvenuti in un progetto che spero di non cestinare dopo soli due episodi come faccio di solito: questo è il Late night Show con Karim Musa! Mi piace il suono che ha questo titolo, metà inglese e metà italiano, come quelli che dicono "Accadìemai" [HD-MI]. Ma, come ogni singola cosa che viene fatta su YouTube, è a costo zero. E con "costo zero" intendo "costo zero". Nel senso che, per esempio, i late show di solito vengono fatti davanti ad un live audience, ad un pubblico vero. E io, non potendolo fare, per adesso, non sapevo se mettere o no le risate, addirittura. Fortunatamente ho trovato una soluzione. Perché fare questo show è buttarsi in questa nuova avventura? Beh, faccio lo youtuber da 8 anni, e devo necessariamente essere una buona persona. Non buona come quelle che fanno veramente qualcosa di buono, come aiutare le vecchiette, o donare soldi, sangue o sperma. Persino contemporaneamente se andate a puttane! [Risate finte da una macchinetta apposita] Lo so, lo so, può sembrare economico, ma sappiate che... me ne sono pentito subito. Quindi per ora vi giuro che faremo senza. Vi dicevo, io sono una persona buona, ma buona nel senso più ampio del termine, cioè che non faccio cose cattive. È vero, mi è capitato di augurare la morte a qualcuno, ma è stato una volta sola e ho smesso di fare beneficenza. I miei video li guardano centinaia di migliaia di persone, compreso Papa Francesco: ciao, Francy! Mi raccomando, iscrivetevi al suo canale, che sta per iniziare una serie su Minecraft, eh, mi raccomando! Avendo tutta questa gente che mi segue, è una responsabilità verso di loro essere buoni, una responsabilità verso i miei fan, che, in quanto tali, mi considererebbero buono anche se fossi Hitler. Naaaah, non sono il nuovo Hitler... Io sono un pochino più alto. Nonostante nei miei video io non parli di etica, io non faccia nessuna morale, devo comunque essere buono: pago le tasse, non uso AdBlock, mi masturbo con la mano giusta... Io sono il nuovo Gandhi, ma meglio... Perché sono un pochino più alto. Ma la verità è che senza di voi e il vostro spirito critico io non sarei nessuno. Anche se con un minimo di impegno quei baffetti potrei farmeli. Alla fine di tutto, sono una persona buona, e lo sono grazie a voi che mi guardate ogni mese... Che mi guardate ogni due mesi. È da un po' che non faccio video... Ho fatto le recensioni, i Mostarda, cortometraggi, trucchi di magia, torero e parapendio, quindi finché ci sarete voi io sarò sempre una persona buona, e non rischierei mai di fare qualcosa e di finire in prigione... Anche perché lì non hanno YouTube e non mi conosce nessuno, non voglio andarci lì dentro. Quindi continuate a guardarmi, non per i soldi, non per la fama, non per le visualizzazioni, ma per un mondo migliore!

Benvenuti in cucina con Karim! Lo so, lo so, questa notizia sarà lo stupore di molti, ma io so anche cucinare. Non per niente nel corso dei secoli l'uomo è stato quello che ha provveduto alla carne in famiglia... Panini... Pasta con il tonno, quello che... prefatto... Il caffè... quando ci sono le cialde per la macchinetta, quello in polvere per me è un po' complesso. Ma sono qui per illustrarvi in cosa consisterà lo show, perché di sicuro, grazie a internet, di late show ne avrete visti una marea. Ma ve lo assicuro, mai così mediocri! Gli ingredienti sono semplici, e li potete trovare con una piccola ricerca su Google. Per il pentolame, invece... è una pentola. Preparare il tutto è semplicissimo: prendete una manciata di John Oliver e la mettete dentro, un pizzico di Jimmy Kimmel, 200-250 grammi di Stephen Colbert, un panetto di Daniele Luttazzi, ma mi raccomando, di Daniele Luttazzi c'è una parte da scartare, perché quella non si mangia, ed è la parte delle battute rubate su internet, quindi prendete metà, la buttate e il suo materiale originale lo mettete qui dentro. E dulcis in fundo, una spolverata di David Letterman. Mi raccomando, mentre mescolate gli ingredienti fate attenzione, perché potrebbe fermentare e crearvi del web night show. Ecco, quando succede questo appallottolatelo e buttatelo via. Fatto questo, prendete una banana e mescolate, perché le banane nel mondo della comicità sono oro, praticamente. E questa sarebbe la ricetta per fare un ottimo show... ma il nostro è mediocre! Quindi quando sembra tutto buono e tutto molto bello, avete presente quel foglio bianco che rappresenta il talento, la creatività? Ecco, toglietelo e mettetelo da parte. Fate cuocere tutto a fuoco lento per 10 minuti/un quarto d'ora di puntata ed ecco il Late Show con Karim Musa! E ricordatevi: è tutto molto più semplice se non hai il talento per farlo.

Yotobi lateshow estathe

Oh, woo! Ahahah, abbiamo anche la sigla, fatta da Vincenzo! Che non è qui, perché se io vi facessi vedere quanto è largo l'ufficio, cioè, appena zoommo un po' più indietro vedreste i muri brutti, quindi... Vincenzo! Signori, facciamo i seri per un momento. L'8 marzo è stata la Festa della Donna, una giornata fatta di colazioni a letto, mimose, cene pagate con i vostri quattro spicci della vostra vita inutile universitaria. Ma questo è un errore: l'8 marzo non è la festa della tua ragazza, è la festa della donna, nella sua interezza e prosperosità, sia quella che hai rimorchiato in disco la sera prima, sia la sua migliore amica, quella con le sopracciglia un po' prosperose, che continuava a farti l'occhiolino. È la festa di tua mamma, è la festa di tua zia, è la festa delle ragazze che tu hai aggiunto su Facebook soltanto perché erano in bikini. È la festa anche di quella povera donna che era in fila davanti a te dal tabaccaio e che non trovava il portafoglio per pagare le sigarette, e tu dovevi comprare il biglietto del pullman perché eri in ritardo per il lavoro, ma non potevi prenderlo perché questa cretina non riusciva a trovare il portafoglio, E TU SEI Lì CHE TI IMMAGINI DI TENERLA FERMA CON IL GINOCCHIO PER TERRA E RIEMPIRLA DI PUGNI NEL COLLO... Tutte le donne vanno festeggiate e ringraziate per riuscire a sopravvivere insieme a noi dopo tutte le stronzate che escono dalle nostre bocche. È anche vero, però, che ognuno di noi ha una donna che ha catturato il nostro cuore, ma che non ricambia il nostro amore, come la storia che ho avuto io... con Estathé Italia. Dunque, per MESI ho cercato di farmi notare, prima in maniera ilare: retwitta tutti tranne me, @estatheitalia, Ho anche dedicato a voi il mio calcolo renale. A breve vi arriverà una lettera dall'avvocato. Poi in modo passivo-aggressivo: non c'è niente di meglio di un bicchiere di @estatheitalia per rinfrescarsi... . Ma niente, non voleva rispondermi, nemmeno quando passavo all'attacco: Alla vigilia di San Valentino mi sento tradito da @estatheitalia, non si gioca così con i sentimenti delle persone. vado a bere @CocaColaITA. Ma l'8 marzo, dopo non una, ma ben due RedBull nel io corpo, non ci ho più visto. Disperato, tento per l'ultima volta: Bruttissimo quando ti innamori di una donna ma questa non ricambia. Vero, @estatheitalia? PERCHé NON MI AMI? #InternationalWomensDay. E finalmente: Forse sbagliavi qualcosa nel corteggiamento, @yotobi, ma con il tweet di oggi hai fatto breccia nel nostro brick... "faccina"... Sono contentissimo di poter finalmente dire che il Late Show con Karim Musa è sponsorizzato da... nessuno. Perché quello è stato il nostro primo tweet, io non mi voglio calare le braghe e farmi inculare da uno sponsor almeno dopo il terzo tweet! Dio, non sono mica quel genere di youtuber io! Quindi, se ci fosse qualche sponsor che volesse prendersi quello spazio pubblicitario, vi ho creato anche un jingle.

Quanti di voi sanno che il mio profilo Facebook ha oltre 4500 amici? Questa quantità di sconosciuti che posta giornalmente nella mia home page di Facebook mi ha fatto capire che 4500 persone sono abbastanza persone da poterle analizzare. E quale miglior momento per analizzare una persona su Facebook se non nel momento delle festività? Grazie ai dati che ho raccolto e le analisi che ho fatto ieri sera in cinque minuti, posso dirvi che sono riuscito a dividere queste persone in gruppi. Perché da quando ho aperto quel profilo, ogni anno, ad ogni singola festività, si ripetono sempre le stesse persone. E in particolare, queste persone sono divise in:

  1. L'accettatutto: colui il quale qualsiasi attività mondiale gli metti sotto il culo, lui la festeggia, a prescindere se sia positiva o negativa. Ed è una di quelle persone che finisce ogni suo singolo post su Facebook con ":)".
  2. Lo "Starbucks fa schifo!": colui che ha bisogno di andare controcorrente per il motivo intrinseco di essere l'unico al mondo, insieme ad altre migliaia di persone uniche come lui. Mi raccomando, piccolo avviso: non regalategli niente a Natale, o preparatevi ad un discorso semi-hipster su come ogni regalo che gli facciata faccia morire qualcuno in Africa.
  3. Il cambiabandiera: conosciuto anche come "la mia vita ora è bella, ma prima faceva cagare". Colui che l'anno prima disintegrava a suon di post di Facebook tutti gli innamorati di San Valentino definendoli come "consumisti senza cuore", ma ora che finalmente anche lui può toccare una vagina vera, si lamenta di quelli che scrivono la stessa cosa che scriveva lui l'anno scorso.
  4. Il "ndocojocojo": colui che si lamenta... di chi si lamenta. Un lamentatore al quadrato. Questo qui è un cacciatore nato: appena vede degli stati più lunghi di due righe, capisce subito che è qualcuno che si sta lamentando della sua festa preferita.
  5. Infine, la mossa Kansas City: colui che fa finta di evitare una festa, ma in realtà sta rosicando perché non la può festeggiare. Ahahahahaha, mente.

E poi ci sono io, quelli che pensano di essere migliori degli altri perché riescono a ridere guardandoli dall'esterno. Quelli che pensano di avere abbastanza talento da poter tirare su un late show. Quelli che dovrebbero essere presi a sprangate sui denti, ma nessuno lo fa perché siamo su internet.

Quindi, la puntata pilota del Late Show con Karim Musa finisce qui. Ve l'ho detto, questa era una puntata di transizione perché per me questa cosa qua è molto importante, è un cambio repentino del canale. In realtà, però, arriva perfettamente a quello che io avrei voluto sempre fare su YouTube: intrattenimento. E prima di chiudere il video, fatevi una domanda: dove cazzo lo trovate un intrattenimento così economico?

Accoglienza Modifica

Questa prima puntata è stata accolta positivamente a livello di visualizzazioni (oltre 860.000), ma una parte di pubblico ha accolto freddamente il nuovo format, e si dividerà ancora di più con la puntata seguente della serie.

Note Modifica

  1. https://www.youtube.com/watch?v=zIdCuN3eT80
  2. https://www.youtube.com/watch?v=zIdCuN3eT80

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.